Se stai leggendo questo articolo è perché hai capito che la tua azienda, piccola o grande che sia, non può esimersi dall’essere presente sui social.

Siamo di fronte a delle potenti piattaforme che presentano svariate opportunità di business.

Tuttavia, applicare le stesse tecniche o le stesse strategie ad entrambe è impossibile, visto che si fondano su regole completamente diverse.

Come già noto, Facebook ha acquistato Instagram nel 2012 per 1 miliardo di dollari: un ottimo investimento, direi, visto che già nel 2014 valeva 34 miliardi.

Ad oggi, come si traduce tutto questo in numeri?

Dati alla mano, con riferimento alla nota agenzia internazionale “We Are Social Italia”(https://wearesocial.com/it/blog/2018/01/global-digital-report-2018), Facebook conta circa 2.1 miliardi di utenti e rimane il social più utilizzato dagli italiani.

L’altro canale social non è da meno: Zuckerberg, con Instagram, ha visto infatti triplicare il numero dei suoi utenti, rispetto ad un anno fa.

Quindi, quale scegliere e perché?

Iniziamo con il delinearne le differenze e i punti di forza, così potrai scegliere quello più adatto alla tua azienda.

Il pubblico: a chi ti rivolgi?

La sostanziale differenza tra le due piattaforme sta proprio qui: il pubblico.

Instagram ha un bacino di utenti nettamente più giovane rispetto all’altro, basti pensare che l’età media è inferiore ai 30 anni.

Facebook, per contro, comprende un pubblico più eterogeneo che va dai 20 ai 50 anni.

Il motivo? Instagram garantisce un impatto visivo maggiore rispetto all’altro social, pertanto viene preferito da un pubblico giovane che mira ad apparire, prima di tutto.

La prima cosa da fare quindi è capire chi sono gli “utenti tipo” ai quali intende rivolgersi la tua azienda.

Instagram o Facebook: perché non entrambi?

Instagram è una piattaforma che, rispetto agli inizi, ha compiuto numerosi passi avanti.

Le aziende che mirano ad essere maggiormente competitive sul web, utilizzano i due canali in stretta correlazione. Ad esempio? Progettando campagne advertising integrate su entrambe le piattaforme.

In questo modo, le distanze tra i due social network si accorciano notevolmente. L'”Esperienza Interattiva” (in precedenza Canvas) ne è la prova:  consente ai tuoi utenti di guardare video e foto coinvolgenti, compilare moduli, visualizzare i tuoi prodotti e così via. Una volta creata quest’esperienza, ti basta pubblicarla nelle storie di Instagram… e il gioco è fatto.

Attenzione. Spesso si cade nell’errore di pubblicare gli stessi contenuti in entrambi i canali: non fatelo! Occorre saperli veicolare nel social giusto, non è detto che vadano sempre bene per entrambi.

Dai risalto ai tuoi canali…nel modo giusto!

Basta davvero pubblicare una bella foto per avere successo su Instagram? Ovviamente no. Indubbiamente la bellezza conta ma ciò non deve andare a discapito della creatività e della pertinenza. Rimani sempre fedele al tuo progetto. E’ pur sempre un social network, non dimenticarlo.

Il consiglio principale, potrebbe essere quello di puntare maggiormente alle Stories per aumentare le interazioni e per raggiungere larghe fasce di utenti.

Facebook per quanto riguarda il fattore bellezza, è meno esigente. Rispetto all’altro canale, la coerenza della gallery non è un fattore a cui dare particolare risalto.

Inoltre, mentre su Instagram il copy risulta spesso “accessorio” su Facebook è determinante e da non trascurare.

In fondo diciamolo, la continua lotta tra Facebook e Instagram è priva di senso. Sono dei canali diversi, con tecniche e strategie differenti. Quindi, ciò su cui devi focalizzarti non è tanto quale dei due usare, ma come usare entrambi (perché no) al meglio, per rendere competitiva la tua azienda online.

Se non sai come promuovere la tua azienda sui canali social, affidati a noi!

Contattaci e ti forniremo la soluzione più giusta per te.

Al prossimo articolo,

Ilaria

Ilaria Bianconi

Author Ilaria Bianconi

"Il marketing non è più questione di ciò che sai produrre, ma della storia che sai raccontare". Come non essere d'accordo? E'così che ho iniziato la mia avventura, occupandomi di web writing e di social media marketing.

More posts by Ilaria Bianconi

Leave a Reply