Pianeta social media

Milan – Juventus: la vera sfida è sui social

By 4 Settembre 2015 No Comments

Milan – Juventus, la sfida delle sfide “combattuta” sui social network a suon di hashtag, post e contenuti creativi; stili comunicativi a confronto, addirittura simili per certi versi eppure cosi distanti in termini di significato e pubblico di destinazione.

CHE LA SFIDA ABBIA INIZIO!

Si dice che “dal proprio passato è possibile gettare le basi per un futuro migliore”: un messaggio recepito alla lettera da entrambe le società!

Basti considerare per un attimo il loro passato: da una parte il Milan, il club italiano più vincente a livello internazionale (21 titoli), dall’altra la Juventus, la squadra più titolata in Italia (49 successi tra coppe e campionati). Glorie e successi che hanno impreziosito il prestigio dei due club, avvicinando a se tanta gente, un tempo semplici simpatizzanti e sostenitori, trasformati negli anni in veri e propri “consumatori del brand”.

Il passaggio all’ on-line e a un certo tipo di comunicazione, ben più diretta e ravvicinata, ha fatto il resto, generando community di milioni di utenti: quasi 45 milioni di fan su Facebook, quasi 8 milioni di follower su Twitter e Instagram e un numero imprecisabile di visualizzazioni su Youtube.

Numeri da capogiro, numeri da regine incontrastate della storia del calcio italiano, frutto di stili comunicativi idonei alla promozione dei brand e in linea con le nuove dinamiche del social 3.0.

COSÌ VICINE, EPPURE COSÌ LONTANE!

Siamo abituati a considerarle l’una agli antipodi dell’altra, in un dualismo che “spacca in due” l’opinione pubblica da oltre un secolo; tuttavia, nello studiare i loro profili social e i loro contenuti, emergono numerose similitudini, che le avvicina molto di più di quanto dica la realtà.

A conferma di quanto detto prima, i due club – più di altri – hanno saputo dare continuità alla loro storia, ponendola al centro del proprio progetto comunicativo: qui entrano in gioco Facebook e Youtube, “archivi digitali” del passato, carichi di viralità ed emozioni per gli utenti.

Immagini e testi che generano emozioni: cosi si ottiene viralità!

Un esempio concreto è la sezione Traguardi, adeguatamente sviluppata dai due club nelle rispettive pagine Facebook.

Un mix di contenuti accattivanti e immagini del passato che genera in automatico viralità e condivisioni tra gli utenti; quale tifoso non si emozionerebbe di fronte all’immagine di un campione o di un successo del passato? A chi non verrebbe il desiderio di ri-condividerlo sul proprio diario e con i propri amici?

E se questa rappresenta una peculiarità dei due club, in generale le loro scelte editoriali 3.0 evidenziano altri punti in comune: dal modo di raccontare gli eventi e il quotidiano, alla scelta di hashtag originali e coinvolgenti: #weareacmilan e #finoallafine, tanto per citare i più recenti.

PUBBLICI DIVERSI, LINGUAGGI DIVERSI

Tuttavia, nonostante le similitudini “di facciata”, Milan – Juventus si pone come una sfida tra due brand rivolti a pubblici diversi, frutto – neanche a dirlo – di quanto costruito in passato.

La dimensione internazionale dei successi del Milan, unita recentemente all’ingresso in società di investitori stranieri e all’apertura verso i mercati asiatici, ha di fatto segnato una precisa scelta comunicativa di linguaggio. Eccone un esempio:

E' il pubblico di riferimento che definisce il linguaggio di un brand.

E’ il pubblico di riferimento che definisce il linguaggio di un brand.

In questo post, tratto dalla fanpage dei rossoneri, c’è una sintesi perfetta del progetto di comunicazione rossonero: definito il mercato di riferimento, testimonial e linguaggio ne rappresentano un’ovvia conseguenza.

La scelta dell’inglese, linguaggio universale per eccellenza, va in questa direzione, accentuando ancor di più l’internazionalità del “club italiano più titolato al mondo”. Allo stesso modo, si muovono tutte le altre piattaforme: ecco i “cinguettii” in inglese su Twitter e i post su Instagram.

La sfida sui social è già iniziata, le due regine al momento in Italia non hanno rivali. Sarà cosi per sempre?

Buona lettura…e buon campionato a tutti.

Matteo Bruni

Author Matteo Bruni

Content Editor/Social Media Analyst. Laureato in Programmazione e Gestione delle Politiche Pubbliche, mi occupo della pianificazione di contenuti editoriali, (avvalendomi di tecniche di storytelling, strumenti di analisi e programmazione), con particolare attenzione alla gestione delle community mediante campagne Advertising e Adwords mirate alle esigenze del cliente.

More posts by Matteo Bruni

Leave a Reply