Monthly Archives

febbraio 2014

Marketing Territoriale 3.0, il progetto #lamiaumbria

Il progetto di marketing territoriale #lamiaumbria

Alla scoperta dell’Umbria attraverso un itinerario sensoriale

#lamiaumbria è un progetto di marketing territoriale rivolto alla valorizzazione del territorio e delle sue eccellenze agroalimentari. Commissionato dalla Camera di Commercio di Perugia, vi abbiamo preso parte nel corso dell’intero 2013.

L’obiettivo è quello di proporre percorsi del tutto nuovi, che vadano oltre l’Umbria dei monumenti e dei musei; che si avvicinino maggiormente ad una realtà fatta di persone, colori, profumi e soprattutto emozioni.

La nostra proposta è un itinerario sensoriale, in cui sono l’olfatto, il gusto, la vista, l’udito e il tatto a guidare il visitatore attraverso il territorio.

Il protagonista del video #lamiaumbria consulta la mappa del territorio

Il protagonista del video #lamiaumbria consulta la mappa dell’Umbria

Nuovi strumenti per una nuova generazione di turisti

L’esperienza di viaggio è cambiata. Per tale motivo occorre riprogettare il modo di fare marketing territoriale.

Per attrarre una nuova generazione di viaggiatori, c’è bisogno di strumenti che siano in grado di andare incontro alle esigenze dei Turisti 3.0, dialogando con essi, stimolandoli all’interazione.

Il progetto #lamiaumbria è un tentativo di relazionarsi con un pubblico rinnovato e più ampio attraverso varie piattaforme comunicative: carta, video e social media. Possiamo definirlo a tutti gli effetti un progetto di comunicazione integrata.

Carta, video, social media: dal classico all’innovazione

L’espressione ‘#lamiaumbria’ è il filo conduttore di tutto il progetto di marketing territoriale. Raccoglie in sé i concetti di soggettività e di unicità. La MIA Umbria, infatti, è esperienza unica e non replicabile da altri.

Cos’è che rende un viaggio unico?

L’imprevisto, il fuori programma. L’immergersi in itinerari sconosciuti alla ricerca di piacevoli sorprese. Proprio per questo che ci mettiamo in viaggio, per vivere i luoghi che visitiamo. Desideriamo un’avventura irripetibile, da raccontare tutta d’un fiato.

Per questo abbiamo messo in difficoltà il protagonista del nostro video, per spingerlo oltre le comuni rotte turistiche e per mettere in luce un’Umbria vista con occhi diversi.

Backstage #lamiaumbria - Ponte delle Torri, Spoleto (PG)

Backstage #lamiaumbria – Ponte delle Torri, Spoleto (PG)

Abbiamo, inoltre, realizzato un supporto cartaceo, cercando di renderlo il più accattivante e coinvolgente possibile. L’intento era realizzare qualcosa che non fosse meramente didascalico, nel tentativo di coniugare il classico formato “brochure” (che solitamente veicola un messaggio unidirezionale) con la necessità dell’utente di dialogare.

Il risultato è stato un agenda di viaggio ricca di aneddoti e di curiosità inedite, talvolta sconosciute alla stessa popolazione locale: dalle tradizioni paesane alle ricette delle nonne, dalle leggende legate ai luoghi, ai proverbi e ai modi di dire.

Il viaggiatore viene guidato alla scoperta delle eccellenze agroalimentari lungo l’itinerario percorso dal protagonista del video. Vino, olio, salumi, formaggi, tartufo e cioccolato sono gli elementi che compongono questo viaggio sensoriale. Non mancano spazi per appunti personali al termine di ogni tappa del percorso.

Il protagonista del video #lamiaumbria attraversa la valle di Assisi

Il protagonista del video #lamiaumbria attraversa la valle di Assisi

Pensiamo soltanto un istante al fatto che fino a pochi anni fa l’unica possibilità di condividere un’esperienza di viaggio con le persone a casa era affidata ad una cartolina o ad un rullino fotografico.
Grazie all‘hashtag #lamiaumbria l’utente può condividere in tempo reale, attraverso i social media, le impressioni e le emozioni suscitate dai luoghi e dalle persone incontrate durante il viaggio.

L’utente stesso diventa il più importante strumento di marketing territoriale, in assoluto il primo veicolo di promozione del territorio, così come suggerito dall’ultima scena del video.